Riflessione/Reflection

Lo yoga come pratica integrale è un modo per evolvere. Per ottenere consapevolezza, salute e serenità su tutti i livelli fino al profondo del nostro essere. Come ogni cammino spirituale che ci porta a cambiare il nostro pensiero e, di conseguenza, il nostro modo di vivere a volte può essere anche faticoso e doloroso perché ci porta a confrontarci con le nostre resistenze. Resistenze sul tappetino, per esempio con delle posizioni che non vogliamo e/o possiamo fare, e al di fuori del tappetino, resistenze mentali ed emotive che non ci fanno avanzare. Resistenze che possono essere come delle onde giganti che fanno rumore in superficie perònon  disturbano il fondo del mare che rimane silenzioso e pacifico. Per accogliere e affrontare le resistenze ci vuole “Tapas” (in questo caso non quelle spagnoleJ) il concetto descritto nei Sutra di Patanjali che descrive la forza e la perserveranza che bisogna avere ed allenare per avanzare nonostante le difficoltà. Anche questo fa parte del cammino, accogliere e soprattutto “riconoscere” con amore il pacchetto delle resistenze e continuare con la pratica, con la crescita e soprattutto continuare a perseverare il cammino verso l’amore. In fondo lo yoga integrale, come tutti gli altri cammini di guarigione, è qui per questo, per aiutarci a scoprire quello che deve essere riconosciuto entrando così in contatto con la nostra essenza che è pacifica e calma come il fondo dell’oceano. 

Buona scoperta a tutti.

Maria Grazia

Yoga as an integral practice is a way to evolve, to get awareness, to be healthy and peaceful on all levels until the depths of our being. Like every spiritual journey that leads us to change our thinking and consequently our way of living it can sometimes be tiring and painful because it leads us to confront ourselves with our resistances. Resistances on the mat for example some positions that we do not want and / or can do, and outside the mat we have other resistances such as mental and emotional ones which do not make us advance. Resistances that can be like giant waves that make noise on the surface but do not disturb the bottom of the sea that remains silent and peaceful. To welcome and face resistance we need "Tapas" (in this case not the Spanish ones:)) the concept explained by Patanjali which describes the strength and perseverance that we must have and train in order to be able to move forward despite the difficulties. This is also part of the journey, welcoming and above all "lovingly" recognizing the package of resistances and continuing with the practice, with growth and above all continuing to persevere on the path embracing love. After all, integral yoga, like all other paths of healing, is here for this, to help us discover what needs to be recognized, thus getting in touch with our essence, which is as peaceful and calm as the bottom of the sea.

With Love, Maria Grazia

d9de5f78-0aff-4031-ba9a-ec60651fe70a.jpg