Shiva, il dio che distrugge, il dio che trasforma...il dio dell'amore.

Shiva forma insieme a Brahma e Vishnu la Triumutri. Nella religione induista il termine si riferisce ai tre aspetti dell’essere Supremo che si manifesta in queste grandi divinità. Brahma è considerato il creatore, Vishnu è il dio della conservazione e Shiva il dio della distruzione.

Shiva viene anche chiamato Nataraja, il danzatore selvaggio. Con si suoi piedi fracassa i teschi e con le mani lanica dei  lampi nel cielo. L’enfant terrible che distrugge tutto attraverso la sua danza cosmica...tutto tranne l’amore.

Shiva ci insegna che distruggendo e trasformando l’essere umano arriva alla sua liberazione alla sua rinnascita, avvincinandosi sempre di più alla sua vera essenza. Il luogo dove questa danza deve compiersi è il cuore, il centro dell’essere umano, dell’universo, nella sua interiorità. Tutti gli aspetti superficiali e artificiali, paure e ansie create da esperienze vissute spariscono. Tutto quello che rimane è il vero Se avvolto nell’amore.

Osho scrive:

Porta lentamente allo scoperto tutto quello che si nasconde nelle profondità. Alcune cose sono spazzatura e devi liberartene. Altre sono perle di saggezza e devi apprezzarle in tutto il loro splendore. Dieto la tua maschera si nasconde tutto ciò che è represso e sotto c’è la bellezza della tua vera essenza...raggiungila.

Buona festa dell'amore a tutti.

MG